Salute e Benessere

In spiaggia protetti e rispettando l’ambiente, con il solare dermatologico solidale


luglio 2021 -Quest’estate in spiaggia proteggiamo la pelle, ma anche l’ambiente, sostenendo al tempo stesso i bambini meno fortunati. Ora è disponibile anche in Italia Altruist Sunscreen, il solare che, oltre ad avere un’altissima azione schermante grazie all’innovativo filtro Tinosorb A2B, aiuta i bambini in Africa affetti da albinismo, inviando loro i prodotti necessari a proteggerli dal sole del continente nero (30.000 i tubetti di crema solare donati solo nel 2020).

Quando siamo in spiaggia, però, dobbiamo ricordare che non è solo la nostra pelle che merita di essere protetta, ma anche l’ambiente. Negli ultimi anni, infatti, è stata più volte sollevata la questione dell’impatto ambientale delle creme solari. Altruist ha scelto di non utilizzare oxybenzone e octinoxate, che sembra possono promuovere infezioni virali nel corallo e, più in generale, avere effetti negativi sull’ambiente marino e sugli ecosistemi.

Fondata dal dermatologo Andrew Birnie, specializzato in tumori della pelle e chirurgia micrografica di Mohs, e dall’economista David Westerbeek van Eerten, che ha dedicato tutta la vita a tematiche inerenti ai trattamenti per la cura della pelle, Altruist offre prodotti di alta qualità , con l’obiettivo di ridurre l’incidenza del cancro alla pelle, tra i più diffusi al mondo, con un’incidenza maggiore rispetto a quelli al seno, alla prostata o al colon-retto. Con l’aiuto dei migliori scienziati europei e BASF, è stata creata una crema solare di prima qualità e a prezzi accessibili, riducendo i margini di profitto e i costi di marketing non necessari.

“Ogni anno in tutto il mondo vengono spesi miliardi di euro in creme solari di ogni sorta, eppure i casi di tumore alla pelle non sembrano voler diminuire. – Commentano il dr Andrew Birnie e David Westerbeek van Eerten – Tra i motivi principali c’è sicuramente l’utilizzo scorretto di queste protezioni, che molti utilizzano distrattamente solo in spiaggia, ma anche la scelta di creme con protezioni non adeguate al proprio tipo di pelle o di bassa qualità. La protezione solare andrebbe utilizzata tutto l’anno, ogni volta che si è esposti ai raggi solari per più di 15 minuti, poiché i livelli di UVA sono sempre elevati, anche quando il cielo è particolarmente nuvoloso, e riapplicata ogni due ore circa. Per essere davvero efficace, il prodotto deve avere una protezione ad ampio spettro (contro UVA e B), SPF (Sun Protection Factor) 30 o superiore e marchio standard UE (UVA). È stato, inoltre, scientificamente provato che l'uso regolare di creme solari può ridurre l'incidenza dei tumori della pelle, in particolare il melanoma e il carcinoma a cellule squamose”. https://altruistsun.com/ 

COSA PORTARE CON SÉ NEL BEAUTYCASE DELLE VACANZE? SOLUZIONI NATURALI PER AFFRONTARE PICCOLI IMPREVISTI E FASTIDI, DALLA PUNTURA DI INSETTO ALL'INTESTINO IN SUBBUGLIO

agosto 2021 -Nel beautycase delle vacanze che mettersi in valigia prima di partire, accanto ai prodotti per un maquillage leggero e brillante, non potranno mancare alcuni integratori utili per affrontare piccoli e grandi disturbi che possono rendere meno piacevoli le nostre vacanze. D'estate, infatti, complici il caldo, il cambiamento di abitudini, la maggiore promiscuità a causa dell’uso di bagni pubblici, la maggiore presenza di insetti e il maggior contatto con la natura, possono insorgere alcuni inconvenienti e fastidi. La cistite, ad esempio, o più in genere le infezioni urinarie, sono molto più frequenti durante i mesi estivi; aumenta in questo periodo il rischio di eritemi dovuti ad un'eccessiva o errata esposizione al sole, così come si accentuano i disturbi gastrointestinali che ci colpiscono quando viaggiamo e cambiamo abitazione, abitudini e clima.

Un vero “passe-partout” per tanti inconvenienti che si potrebbero verificare in vacanza, è il “Tea Tree Oil”. Estratto dalle foglie dell’albero di Melaleuca alternifolia, specie botanica originaria del continente australiano possiede marcate proprietà antisettiche ed è considerato un classico disinfettante della pelle e delle mucose, grazie alla sua riconosciuta attività contro numerosi microrganismi.

L’azione batteriostatica, antimicotica e l’attività cicatrizzante vengono garantite dalla presenza di principi attivi che solo la pianta cresciuta nel proprio habitat originario possiede. L’olio purissimo di Tea Tree agisce con efficacia in presenza di dermatiti, eczemi, prurito ed eritemi solari che possono verificarsi in caso di esagerata e scorretta esposizione al sole, ma si rivela particolarmente utile anche per le punture d’insetto (zanzare, api, vespe, tafani, ecc.), così come risulta ottimo in caso di verruche, micosi cutanee, infiammazioni delle gengive e del cavo orale o anche per l'igiene intima, purché diluito in acqua.

NAMED®, prima azienda italiana ad importare questo prezioso olio essenziale, ha voluto conservarne la formula originale, senza alterarne le proprietà, utilizzando “Tea Tree Oil” purissimo.

Per supportare il benessere del tratto urinario, può essere utile il Cranberry, ricco di polifenoli e in particolare di proantocianidine; quelle di tipo A2, contenute nella linea Cistinam® di NAMED®, sono particolarmente attive. Da sempre il Cranberry, coltivato principalmente nel Nord America e in Cile, viene utilizzato per sostenere la normale funzionalità delle vie urinarie e il drenaggio dei liquidi corporei, supportando l’eliminazione delle scorie e delle sostanze potenzialmente tossiche per l’organismo. Anche il D-mannosio, uno zucchero semplice, riconosciuto a livello intestinale come substrato favorevole dagli enterobatteri buoni e, a livello vescicale, aiuta a eliminare le sostanze di scarto. La Malva sylvestris, anch’essa contenuta in Cistiman® D, è ricca di mucillagini, svolge un’azione emolliente e lenitiva sulle vie urinarie, richiamando acqua e formando una specie di film protettivo che aderisce alla mucosa della vescica.

Per supportare un intestino che presenta una flora batterica alterata, tra gli integratori più efficaci, troviamo Disbioline Ld1® junior e Ld2®, che nella nuova formulazione contiene BioEcolians®, prebiotico composto da un α-gluco-oligosaccaride (GOSα) ottenuto da zuccheri naturali dopo un processo di sintesi enzimatica. Una valutazione clinica sui prebiotici BioEcolians® ha evidenziato un significativo aumento di Bifidobacteria e Lactobacilli, considerati batteri benefici per l'intestino, i quali producono dei metaboliti come l'acido lattico che acidifica l'ambiente intestinale, migliorando la ritenzione idrica e l'assorbimento dei minerali e inibendo la colonizzazione da parte di ceppi patogeni.

La Lattoferrina, già presente nella precedente formulazione di Disbioline Ld1® junior e Ld2®, rende l'integratore ancora più efficace

 

 

PROLUNGA E ILLUMINA L'ABBRONZATURA CON SKINLABO


luglio 2021 -Dopo una giornata al sole cosa c’è di meglio che godersi un piacevole trattamento di bellezza per prolungare, intensificare e illuminare la propria abbronzatura?

E allora dopo la doccia immancabile il BODY BRONZE - PROLUNGATORE ABBRONZATURA di SkinLabo un’emulsione dalla texture leggera idrata e rinfresca la pelle dopo l'esposizione al sole, aiutando a mantenere l’abbronzatura. L’azione combinata degli attivi al suo interno e degli estratti di olii vegetali, aiutano infatti a esaltare l'abbronzatura, diminuiscono i rischi di desquamazione e illuminano la pelle. (Prezzo: 8 euro).

Un effetto "glow" che viene ripreso anche dal make up grazie a LUCE GOLD, l’ultima NOVITÀ di SkinLabo: uno STICK ILLUMINANTE VISO E CORPO, dalla texture leggera e cremosa, ricco di fini pigmenti dorati. La sua formula è arricchita di olio di jojoba e steroli del melograno, che contribuiscono a rendere la pelle morbida ed elastica. Scorre delicatamente sulla pelle per un effetto illuminante naturale e un finish radioso. (Prezzo: 8 euro).

Come tutti i prodotti SkinLabo, anche le nuove referenze sono altamente naturali, allergen free, nichel tested, paraben free e non testate su animali. Il packaging è realizzato con materiali riciclabili.

In vendita in esclusiva su www.skinlabo.com

COME SOPRAVVIVERE ALLA DAD: I consigli degli specialisti dell’Ospedalino Koelliker di Torino per prevenire o mitigare danni alla vista e alla schiena


marzo 2021 -Mal di testa, bruciore degli occhi e mal di schiena sono i disturbi più comuni lamentati da molti studenti dopo meno di una settimana dalla ripresa della DAD. Cosa possono fare ragazzi, genitori ed insegnanti per alleviare i danni fisici da istruzione a distanza?

I fisioterapisti e gli oculisti dell’Ospedalino Koelliker di Torino, centro specializzato nella cura dell’infanzia, fanno il punto sui principali rischi connessi alla DAD e stilano alcuni semplici consigli pratici per prevenire o mitigare l'insorgere di disturbi a carico dell'apparato muscolo-scheletrico e di quello visivo.

Il Dott. Andrea Rubiolo, Fisioterapista e Osteopata, spiega “Una delle conseguenze più immediate della DAD è una riduzione dell’attività motoria, insieme al mantenimento prolungato di posture errate. Questa tendenza ad una minor mobilità può facilitare l’insorgere di rigidità muscolari, contratture, mal di testa e, talvolta, un senso generale di spossatezza. La struttura ossea che risente maggiormente delle conseguenze di una ridotta mobilità è la colonna vertebrale, che può anche vedere accentuate eventuali situazioni di lordosi, cifosi o atteggiamenti scoliotici”.

“La DAD amplifica problematiche visive legate all’utilizzo di fonti luminose lcd (display a cristalli liquidi) soprattutto per coloro che passano mediamente sei o più ore al giorno davanti ai computer, cellulari e tablet – aggiunge la Dott.ssa Paola Perlino, Oculista Pediatrica-. I giovani non sono abituati a trascorrere così tanto tempo davanti allo schermo, a ciò va aggiunto che gli occhi di bambini e adolescenti sono ancora in fase di sviluppo. Il primo campanello d’allarme di un problema alle porte è la sindrome dell’occhio secco: davanti a un videoterminale si riduce la frequenza di ammiccamento e l’occhio non viene più bagnato regolarmente con il liquido lacrimale. Ne consegue dislacrimia con occhio rosso, bruciore, prurito, affaticamento e sensazione di corpo estraneo nell’occhio. Inoltre, costringendo l’occhio in fase di sviluppo a guardare troppo a lungo da vicino, si provoca un eccessivo sforzo accomodativo (“messa a fuoco”): tale sforzo può favorire l’insorgenza o il peggioramento di una miopia già esistente”.

I CONSIGLI DELL’OCULISTA

Prediligere gli schermi grandi a quelli piccoli.
Controllare che il pc, lo smartphone o il tablet non siano tenuti a distanza troppo ravvicinata dall'occhio (distanza ideale: circa 30 cm).
Prediligere l’utilizzo di fonti di luce naturale, eventualmente artificiale ma mai al buio.
Visto l’impiego di dispositivi per la DAD, limitare l’ulteriore uso di smartphone in altri momenti della giornata, in particolare prima di andare a letto e durante i pasti.
Valutare ogni sera se gli occhi sono arrossati e chiedere al bambino se ci sono stati sintomi quali prurito, stanchezza, lacrimazione o visione sfocata.
Quando l'occhio del bambino o del ragazzo è più stanco, impiegare un collirio suggerito dall'oculista.
Evitare di usare videoterminali indossando le lenti a contatto che tendono a seccare l’occhio.

I CONSIGLI DEL FIOSIOTERAPISTA

Prima di iniziare la mattinata di lezione ritagliarsi 5 minuti di silenzio e di tranquillità e, seduti sulla propria sedia, effettuare 10 inspirazioni profonde in appoggio comodo allo schienale, con schiena eretta ma non rigida
Nei momenti di pausa (circa ogni ora) l’insegnante dovrebbe suggerire di effettuare 5 rotazioni complete della colonna cervicale, sia a destra che a sinistra, con movimento dolce e progressivo
Al termine della mattinata di lezione inarcare la schiena indietro in modo dolce ma completo e poi lasciare che essa torni in posizione di riposo. Ripetere almeno 10 volte.
Al termine della mattinata di lezione, effettuare almeno 5 minuti consecutivi di camminata, anche in casa.
Sarebbe buona norma bere un bicchiere d'acqua alla fine di ogni ora di lezione

www.ospedalinokoelliker.it 

 

 

Fortimix SUPERFOOD® di NAMED® Il multivitaminico 3.0 con 61 estratti Vegetali, Vitamine e Minerali


febbraio 2021 -L'importanza di assumere con costanza frutta e verdura e, di conseguenza, le sostanze nutritive in esse naturalmente presenti, è nota e assodata da innumerevoli ricerche a livello mondiale.

L'OMS raccomanda, infatti, di mangiare ogni giorno un totale minimo di 400-600 g, le famose "5 porzioni al giorno", di frutta e verdura di cinque colori diversi, in modo tale da garantire il corretto apporto di sali minerali, fibre, vitamine e sostanze antiossidanti di cui l'organismo necessita per il contrasto ai radicali liberi, i quali attaccando le cellule causano l'alterazione delle loro fisiologiche funzionalità. Nella scelta delle tipologie di frutta e verdura da portare a tavola ogni giorno, va poi ricordato che a ogni tonalità cromatica dell'alimento corrispondono particolari proprietà nutritive e il loro mix corretto garantisce, conseguentemente, il benessere dell'organismo. Il rosso di pomodori e arance, ad esempio, indica la presenza di sostanze antiossidanti quali il licopene e le antocianine. Un menu "arcobaleno" è dunque garanzia di benessere.

Non sempre però siamo in grado di assumere le giuste porzioni di frutta e verdura e quindi il fabbisogno dei nutrienti in esse contenuti, a causa delle scorrette abitudini alimentari, delle esigenze lavorative che spesso ci portano a consumare un semplice spuntino in ufficio, ma anche per il fatto che al giorno d'oggi la frutta e la verdura che acquistiamo al supermercato sono, in rapporto a 50 anni fa, più povere di nutrienti per vari motivi: diffusione ormai massiva delle colture intensive, impoverimento del suolo, presenza di colture ibride e in alcuni casi di modificazioni genetiche, utilizzo di fertilizzanti industriali e, non ultimo, consumo di frutta e verdura tardivo rispetto ai tempi di raccolta.

Cosa fare, dunque, per assicurarci una dose adeguata di Vitamine, Sali minerali e micronutrienti fondamentali in caso di carenze?

Sicuramente la cosa più importante è quella di impegnarci ogni giorno a consumare frutta e verdura, di colori diversi, scegliendo prodotti di qualità e se possibile a km 0; nel caso di carenza o aumentato fabbisogno ci possiamo invece affidare a Fortimix SUPERFOOD® di NAMED®, il multivitaminico di ultima generazione, con ben 61 Estratti Vegetali, Vitamine e Minerali, che sinergicamente aiutano a sostenere l'organismo, soprattutto in caso di stress, stanchezza, scarsa concentrazione, cambi di stagione o nelle fasi di recupero post-convalescenza.

Fortimix SUPERFOOD® propone un mix di estratti di frutta e verdura nei 5 colori della salute, raccomandati dall'OMS, in un unico integratore, un mix esclusivo che ti permette con un gesto quotidiano di integrare i vari nutrienti.

Fortimix SUPERFOOD® è la formulazione "superfood" ricca di preziosi Estratti Vegetali, Vitamine e Minerali essenziali, di superfrutti antiossidanti, crucifere, funghi e agrumi, pensato per un'azione a 360° sull'organismo, che possa migliorarne l'efficienza funzionale ed il benessere, favorendo varie funzionalità.

Fortimix SUPERFOOD®, infatti, nello specifico contiene anche:

Acerola, Papaya, Funghi Shiitake e Maitake, Vitamine A, B e C per il sostegno alle naturali difese dell'organismo;

estratti di Goji, Açai, Vitamina C e Selenio ad azione antiossidante e protettiva delle cellule dallo stress ossidativo;

Aronia, Avocado, Rosa canina e Spinacio ad azione di sostegno e ricostituente;

Acido folico e Acido pantotenico che contribuiscono alla riduzione di stanchezza e affaticamento;

Vitamine B6, B12 e C che contribuiscono al normale metabolismo energetico e al normale funzionamento del sistema nervoso;

Estratti di Rosmarino e Zenzero che hanno azione di supporto al sistema cardiovascolare e digerente e Carciofo per la funzione epatica;

Ananas, Tarassaco, Ortica, Cranberry e Ribes nero ad azione drenante.

In Farmacia, Parafarmacia e su www.namedonline.it  Concentrato liquido miscelabile con acqua.

Lactose e gluten free. Confezioni da 150 e 300 ml. € 29,90 e € 47,90

RESPIRAIRE ACCELERA SULLA TELEMEDICINA PEDIATRICA PER LA DIAGNOSI E LA CURA DELL’OSAS
 

 

febbraio 2021 - Covid, lockdown e DAD hanno turbato il sonno di molti bambini e adolescenti ma dietro ad un sonno “difficile” potrebbe nascondersi una patologia seria. Una delle poche buone notizie di questi tempi è che la pandemia ha spinto sull’acceleratore della telemedicina, tanto che in una recente conferenza Stato Regioni sono state approvate le linee guida che ne regolamentano l’uso omogeneo sul territorio. Anche la tele pediatria non fa eccezione e una specialità che ha avuto grande sviluppo negli ultimi mesi è stata quella della pneumologia pediatrica legata ai disturbi del sonno.

In Italia quasi il 5-7% dei bambini soffre di OSAS – Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno, ma non sempre è facile interpretare i disturbi del sonno di un bambino, che più ancora che nell’adulto possono essere legate a molteplici fattori.
L'OSAS è un disturbo respiratorio caratterizzato da episodi di ostruzione completa o parziale delle alte vie aeree che disturbano la ventilazione e l’architettura del sonno. In età pediatrica il fattore di rischio più comune è la presenza di ipertrofia adeno-tonsillare, seguita da altri fattori patogenetici indipendenti tra cui l'obesità, le anomalie cranio-facciali e le patologie neuromuscolari.
Ciò che è fondamentale nell’individuazione e nel successivo trattamento dell’OSAS pediatrica è la multidisciplinarietà che richiede un approccio completo: storia clinica, esame obiettivo e sintomi soggettivi. L’emergenza da questo punto di vista è stata uno stimolo a migliorare e ha permesso alla telemedicina di mettere in rete ancor di più gli specialisti, che possono collaborare a distanza e in maniera efficace alla cura del paziente.

“In questi mesi di lockdown e restrizioni abbiamo avuto un significativo aumento delle richieste di polisonnografia pediatrica. – dichiara Renata Enriù, direttore generale di Respiraire, una delle principali aziende italiane specializzate nella diagnosi e cura dei disturbi respiratori del sonno con sede ad Avigliana (TO). - La polisonnografia notturna è un accertamento che permette di registrare l'andamento del sonno del paziente direttamente a domicilio. Certamente l’OSAS è un disturbo multifattoriale, cioè numerosi fattori intervengono nella sua patogenesi, pertanto l’approccio diagnostico-terapeutico dovrebbe prevedere la collaborazione di diverse figure professionali (pediatri, otorini, specialisti di chirurgia maxillo-facciale, odontoiatri). Abbiamo potenziato il nostro centro in modo da offrire i dati a tutti gli specialisti che fanno parte del team di cura del paziente. Oggi dalla nostra centrale operativa transitano migliaia di dati. Anzitutto quelli della polisonnografia dei piccoli pazienti che vengono monitorati per una notte; i loro dati vengono trasmessi al medico la mattina successiva per consentire una diagnosi il più rapida possibile. Proprio nel lockdown per i ragazzi dai 12 anni in su abbiamo aggiunto un prezioso strumento, MyPersonalSleepTest, un dispositivo monouso che consente di svolgere a domicilio un esame accurato del sonno, del tutto simile alla polisonnografia, semplicemente collegandolo ad una App, senza la visita del tecnico”.

Consapevoli delle difficoltà che le famiglie stanno attraversando in questo momento, Respiraire ha inoltre attivato il numero verde gratuito 800-602.300 al quale possono rivolgersi tutti coloro che pensano di avere in famiglia un piccolo paziente OSAS. I tecnici di neurofisiopatologia Respiraire, anche grazie ad un primo screening, saranno a disposizione per dare indicazioni rispetto ai sintomi dell’OSAS e ai possibili approcci alla malattia.

RESPIRAIRE
Via M. Gandhi, 5 – 10051 Avigliana (TO)
www.respiraire.it 

 

 

Linea viso SALBA per una beauty routine a prova di stress


GENNAIO 2021 -E' sempre importante riuscire a ritagliare dei momenti in cui prendersi cura della propria pelle, e dopo le feste è fondamentale creare dei veri rituali di bellezza.

La linea viso Salba offre diversi trattamenti per avere una pelle luminosa e rinnovata in pochi gesti.

Per una pulizia profonda della pelle, l'acqua micellare Salba aiuta ad eliminare le impurità con la massima delicatezza anche sulle pelli sensibili. Dopo l'utilizzo non occorre risciacquare.
prezzo consigliato al pubblico 6,30€ (formato 200 ml) 

Per affinare la grana del viso e tornare ad avere un incarnato fresco a luminoso, il gommage Salba (con olio di Argan e burro di Karitè) restituisce idratazione e morbidezza fin da subito.
prezzo consigliato al pubblico 7,30€ (formato 100 ml) 

Infine, per dare un booster di idratazione alla pelle ed agire durante le ore del sonno, quando il derma è più ricettivo e il turnover cellulare accelera, la maschera notturna Salba è il prodotto giusto per concludere la giornata. Ricca di burro di Karitè e Acido Ialuronico, aiuta a ripristinare le riserve d'acqua restituendo al mattino una pelle idratata, distesa e nutrita.
prezzo consigliato al pubblico 14,50€ (formato 50 ml)

 

In profumeria e sul sito www.socostore.it