Pollice Verde

Giardino: con Bricocenter ogni angolo ha la sua luce


aprile 2017 - Le calde serate estive portano con sé il desiderio di trascorrere attimi di relax nel proprio angolo di verde. È importante quindi predisporre al meglio l’illuminazione del giardino per poter concludere con un’atmosfera magica le proprie giornate. Il rispetto della natura è una prerogativa di Bricocenter che fornisce anche le soluzioni green più adatte per trasformare i punti luce del giardino in dettagli di design.

LA GIUSTA SCELTA TRA SOSTENIBILITÀ E RISPARMIO: per chi è alla ricerca di un’illuminazione che rispetti la natura senza alcun costo di energia elettrica, la soluzione ad hoc è sicuramente l’utilizzo della luce solare. Queste lampade assorbono l’energia prodotta dal sole durante il giorno e poiché non sono collegate al sistema elettrico della casa continuano a funzionare anche in caso di blackout. Le installazioni risultano essere anche molto flessibili in quanto possono essere collocate in qualsiasi punto del giardino e spostate con facilità. Anche le lampadine dotate di sensore di movimento possono garantire un risparmio in termini di energia: si accendono per 60 secondi per poi spegnersi automaticamente.

ILLUMINAZIONI SOSPESE, CALPESTABILI O A TERRA: questo tipo di punti luce si adattano ad ogni contesto. Per un vialetto in pietra o marmo che ambisce a un design minimal e chic, sono perfetti i faretti calpestabili e carrabili con la loro luce soft che si irradia al calar del sole. Le illuminazioni a terra donano invece un tocco classico al giardino: il fungo, ad esempio, richiama lo stile dei lampioni parigini. Chi ama il design contemporaneo può optare per una struttura più moderna in acciaio mentre le lampade sospese donano una nota di charm intramontabile.

Bricocenter si rivela ancora una volta il “vicino di fare ideale” anche nella cura dei dettagli più luminosi del giardino nel totale rispetto dell’ambiente.

Ortogiardino 2017: ritorna la manifestazione leader a livello nazionale per l’ortoflorovivaismo e per l'architettura del paesaggio

 

Tutto pronto per la 38^ edizione di Ortogiardino, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo in programma alla Fiera di Pordenone dal 4 al 12 marzo 2017; forte di un pubblico di visitatori che ormai da molti anni sfiora le 70.000 presenze da tutto il Nordest, questa manifestazione si presenta come il più importante appuntamento in Italia nel settore dell’ortoflorovivaismo sia per gli appassionati del verde domestico sia per gli operatori professionali. Importante la quota di visitatori stranieri (12% del totale) che soprattutto nei weekend arrivano a Pordenone da Slovenia, Croazia e Austria. 25.000 mq di aree coperte si trasformano durante i nove giorni di manifestazione in una spettacolare festa della natura dove grandi allestimenti a giardino si alternano a circa 300 stand commerciali con tutto quello che serve per rinnovare terrazzi e aree verdi. Uno stimolo irresistibile a visitare Ortogiardino dove vivai, floricoltori, rivenditori di bulbi e sementi, concimi, attrezzature per il giardinaggio, mobili per esterni, sono pronti a soddisfare il desiderio di shopping verde dei visitatori.
Da cinque anni la Fiera di Pordenone ha avviato un processo di trasformazione di Ortogiardino per accrescere l’appeal dell’evento anche nei confronti di operatori professionali e soprattutto architetti paesaggisti, vivaisti, agronomi e progettisti del verde pubblico. Artefice di questa mutazione è il Festival dei Giardini, evento nell’evento, che grazie ad un format unico nel panorama fieristico italiano, stimola il lavoro sinergico di architetti paesaggisti sul fronte progettuale e vivaisti in fase realizzativa raccogliendo in un unico progetto tutte le figure professionali legate alla realizzazione di un giardino. L’evento mette a confronto le migliori idee nella progettazione di giardini su un tema che varia ad ogni edizione: il tema del Festival dei Giardini 2017, condotto dalla nuova direttrice artistica arch. Giovanna Bellotto, è [me-ta-mòr-fo-si] - Libertà d’immaginazione. Una Commissione composta da agronomi, progettisti, rappresentanti di AIAPP, Associazione italiana di professionisti attivi nel campo della paesaggistica che ha dato il suo patrocinio al Festival, e giornalisti di settore ha selezionato i 12 progetti migliori che sono stati realizzati e visitabili all’interno di Ortogiardino.
Il successo di Ortogiardino si deve anche al ricco programma di eventi collaterali che fanno da contorno ai giardini e allo shopping verde dei visitatori. Il Giardino delle Meraviglie propone un’originale mostra di arredi e decori per giardini e terrazzi realizzati da artigiani e piccole aziende. Vengono lanciate da qui le tendenze della prossima primavera estate: i colori, gli stili, gli accessori a cavallo tra moda e design. Tema dell’edizione 2017 è ORIENTE IN GIARDINO, un invito ad arredare il terrazzo o un angolo relax della propria casa con i colori e le atmosfere delle città orientali. Regina incontrastata di Ortogiardino è l’orchidea, protagonista della storica mostra mercato a lei dedicata “Pordenone orchidea”. Allestimenti spettacolari, incontri culturali ed enogastronomici fanno da cornice all’esposizione di diverse e raffinate specie internazionali all’interno di un suggestivo ecosistema con oltre 150 diverse tipologie di orchidee.
Ortogiardino, Fiera di Pordenone dal 4 al 12 marzo 2017
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 19.30. Sabato e Domenica dalle 9.30 alle 19.30
www.ortogiardinopordenone.it 

BRICOCENTER: IL GIARDINO SUL BALCONE FIORISCE ANCHE D’INVERNO


dicembre 2016 – Dopo un autunno mite l’inverno si avvicina e con lui anche le gelide temperature. Le piante, si sa, soffrono il freddo ed è necessario prendersene cura preparando loro un sicuro e caldo riparo. Bricocenter aiuta i propri vicini di fare, in ritardo sulla tabella di marcia, a proteggere gli angoli verdi di casa, organizzando al meglio il proprio “giardino d’inverno” in attesa della prossima primavera.

TRASFORMA IL BALCONE IN UNA SERRA: chi dispone di un terrazzo deve attuare piccoli accorgimenti per fare in modo che le piante siano coperte e protette dall’aria fredda e dal brutto tempo, proprio come facciamo noi con sciarpe e guanti. Una soluzione pratica e comoda è quella di porle tutte all’interno di una serra con ripiani di varia altezza a seconda delle dimensioni dell’ angolo fiorito e ricoprire tutto con un telo in tnt. Altrimenti, se non fosse possibile spostare i singoli vasi, si possono applicare dei cappucci protettivi. Chi vuole affacciarsi in un’oasi verde anche d’inverno può completare la decorazione del suo balcone con ciclamini, gelsomini e camelie.

A OGNI PIANTA LA GIUSTA CURA: non tutte le piante sono uguali e per ognuna di esse è necessario utilizzare accorgimenti diversi. Ad esempio, le piante rampicanti come l’edera, il gelsomino e la passiflora non soffrono particolarmente il freddo: basta, dunque, mettere del fogliame sulla terra e mantenerlo drenato per tutta la stagione. Per i fiori più delicati, come i gerani, è fondamentale togliere le foglie secche, concimarli e spruzzare per prevenzione i fungicidi. Fatto questo, si devono collocare in un luogo riparato dalle intemperie, e fare in modo che il terreno risulti sempre umido ma senza ristagni, fino all’arrivo della primavera.

PREPARA LE PIANTE AL RIPARO INVERNALE: il passaggio dall’esterno alla “struttura serra”, deve risultare graduale, così da evitare eventuali sbalzi termici e piccoli danni. È importante dunque ridurre la chioma delle piante che necessitano della potatura autunnale. Il terreno deve essere costantemente controllato per far sì che non sia né troppo bagnato né troppo asciutto, ma appena umido. Infine, va ricordato che le piante, anche se sotto protezione, producono esili germogli anche durante l’inverno: questi vanno cimati regolarmente perché possono causare una perdita della forza e della robustezza dell’arbusto.

Bricocenter si rivela, dunque, il vicino di fare ideale, regalando semplici trucchi e consigli non solo per l’interno della propria casa ma anche per l’esterno, ricordandoci l’importanza data dalle piante e dalla natura e da tutti i benefici che esse ci procurano nel rendere più sana l’aria che respiriamo.

Fiskars presenta la nuova serie Light, attrezzi leggeri e maneggevoli,per gli amanti del verde 

 

giugno 2016 - Oggi le persone sono sempre più interessate a produrre e coltivare il proprio cibo,dimostrando un maggior desiderio di volersi impegnare a rispettare i valori dello sviluppo sostenibile. Ciò è dimostrato dal numero crescente di ortaggi ed erbe aromatiche coltivate negli orti e sui balconi delle proprie case.

In risposta a questa tendenza, Fiskars lancia la collezione Light pensata per chi desidera prendersi cura del proprio orto. Grazie alle loro qualità, rendono le attività in giardino piacevoli e rilassanti: sono talmente leggeri che non gravano sulla schiena dell’utilizzatore. Il giardinaggio, infatti, è spesso considerato un'attività fisicamente impegnativa.
Con gli attrezzi della linea Fiskars Light il giardinaggio diventa meno faticoso e più divertente, oltre a dare la gioia di veder crescere i risultati.Gli strumenti della linea Fiskars Light hanno un design elegante e di tendenza, e sono stati progettati in tonalità chiare, coniugando estetica e funzionalità.

I manici sono leggermente più piccoli rispetto a quelli normali -ideali per piccoli giardini- e sono realizzati in alluminio; questo li rende leggeri, facili da gestire e da riporre. Gli strumenti Fiskars Light durano nel tempo anche grazie al materiale altamente resistente

Prezzi consigliati al pubblico 

Vanga a punta Light: euro 36,90 -Vanga quadra Light: euro 36,90 -Forca Light: euro 35 -Badile Light: euro 44,00
Sarchiatore Light: euro 35,90 -Coltivatore Light: euro 31,00 -Coltello e raschietto Light: euro 27,00
Scopa per foglie Light L: euro 35,70 -Rastrello Rose Light: euro 34,90 -Rastrello Light L: euro 29,90
Zappa Light: euro 27,90 -Estirpatore: euro 53,00

Per ulteriori informazioni www.fiskars.it- www.kaimano.it - www.iittala.com- www.gerbergear.it

 

LE CALLE DEI VIVAI APRILI MAURIZIO

marzo 2016 - L'azienda florovivaistica Aprili Maurizio, nasce come impresa familiare nel 1982 a Buttapietra, a 10 km dall'uscita di Verona Sud verso Modena.

Inizialmente l'azienda produceva crisantemi, ma negli anni successivi il suo titolare Maurizio, abbandona questa produzione ed inizia a specializzarsi nella coltivazione di calle recise e in vaso e di piante da vivaio in contenitore.

La passione e la cura che nel tempo ha sempre accompagnato tutta la famiglia Aprili, ha contribuito a migliorare e ingrandire l'azienda che attualmente si sviluppa su una superficie di 75.000 mq di cui 15000 mq di serre riscaldate e 60000 mq di vivaio. Per le tantissime  novità e le promozioni. consultare il sito www.vivaiaprili.it. Vivai Aprili Maurizio  Via Belfiore, 219, 37135 Verona VR  045- 6660654- 335 648 7633

 

 

 Varese Gardening :l'ingrosso  rivolto ai professionisti del green
 Marzo 2015 -Varese Gardening Srl è una realtà giovane e dinamica dedicata ai professionisti.  Nasce  per  soddisfare  le  esigenze  di  fornitura  di esperti del giardinaggio, dai fioristi ai garden designer, dalle agrarie alle  ferramenta.  Partner  ideale  per  chi  ama  creare,  decorare, arricchire  e  valorizzare  spazi  ed  eventi  per  i  quali  la  creazione dell'atmosfera perfetta è un must per il successo.
Svariati i prodotti trattati : CONCIMI,  PRODOTTI  PER  LA  DIFESA  DELLE  PIANTE,  SEMENTI  E  BULBI,  TERRICCI, UTENSILI  DA  GIARDINO,  MANGIMI,  VASI  IN  PLASTICA  E  TERRACOTTA,  NASTRI, CANDELE, CESTINI, FIORI ARTIFICIALI, MATERIALE DI CONSUMO PER FIORISTI, CARTE  DA CONFEZIONAMENTO...
 
Varese Gardening nasce dalla decisione di portare avanti e modernizzare Agricola Varesina, storica realtà del territorio, creata circa 30 anni fa da Brusa Enrico. In questi anni, l’azienda si è affermata in Lombardia e in Piemonte, fornendo ai Clienti un ottimo servizio in termine di disponibilità della merce e celerità di consegna. Varese Gardening nella nuova realtà espositiva a Lozza (VA) integra oggi i prodotti per il Gardening, apprezzati e consolidati, con una nuova linea per il Decoro, diventando così la prima e sola realtà sul territorio dedicata interamente ai professionisti di settore.
Varese Gardening non è solo un grossista, ma un'azienda sempre in movimento come oggi richiede il mercato, grazie ad uno staff giovane e qualificato.otalmente gratuita e non comporta alcun obbligo di acquisto o costi di iscrizione/abbonamento.
Con la  tessera Varese Gardening,  puoi usufruire di tantissimi vantaggi come promozioni, informazioni sui prodotti ed essere sempre aggiornato sugli eventi e workshp presso la loro  sede.La Tessera Varese Gardening è totalmente gratuita e non comporta alcun obbligo di acquisto o costi di iscrizione/abbonamento.
Puoi effettuare la registrazione compilando il form sul sito www.varesegardenig.it  o recandoti presso la loro sede  in Via Alessandro Volta, 12 21040 Lozza (VA)Tel. +39.0332.812067 Fax +39.0332.812778
 
Debutta Myplant & Garden – International Green Expo: a Fiera Milano la mostra internazionale del florovivaismo  e del garden 
Milano, 16 febbraio 2015. Nell’anno di Expo, e in piena sintonia con i valori di ecosostenibilità e benessere promossi dall’Esposizione Universale, Milano diventa il cuor verde dell’Italia. Debutta infatti a  Fiera Milano, dal 25 al 27 febbraio nei padiglioni 6 e 10 di Rho-Pero, Myplant & Garden, la nuova fiera professionale dedicata al florovivaismo e al garden. 
Fiori e piante mancavano dalle merceologie rappresentate nelle manifestazioni milanesi da quindici anni. Ora vi tornano con una mostra che ha ottenuto il patrocinio di EXPO 2015 e di Regione Lombardia, che le ha conferito da subito la qualifica di “internazionale” a conferma della qualità del progetto e del lavoro svolto dagli organizzatori per creare un evento di grande portata. Un evento fortemente voluto da un gruppo di aziende del settore riunitesi nel Consorzio Myplant & Garden e che pur nascendo come appuntamento strettamente riservato agli operatori sarà eccezionalmente aperto al pubblico nel pomeriggio del 27 febbraio 2015. 
La parte espositiva sarà integrata da momenti di incontro e formazione professionale, mostre a tema, allestimenti dedicati al green living  e aree tematiche speciali come quella prevista nel padiglione 10, dove i maestri delle principali scuole italiane di arte floreale si confronteranno sulle tendenze classiche e i nuovi trend, con esercizi di stile e vere e proprie sfilate a tema. Contemporaneamente in città faranno eco a Myplant & Garden due scenografie floreali di 
grande impatto, realizzate in collaborazione coi progettisti dell’AIAPP in due punti centralissimi: piazza Garibaldi e piazza XXV Aprile. Inoltre è stato attivato un circuito convenzionato di ristoranti – che proporranno prezzi speciali e un piatto ad hoc per i clienti che presenteranno il biglietto d’ingresso della mostra – e di selezionati punti vendita di 
piante e fiori, che offriranno sconti nei giorni di Myplant & Garden.Per il programma completo degli eventi consultare il sito  www.myplantgarden.com